Pubblicato in: CV, Portfolio

Il Temibile Romtas

Sapevo che avrei dovuto farlo e, in realtà, sto cercando da un po’ le parole giuste per parlarvi di LUI.

Poi, stamattina, dopo aver passato giorni in un ufficio deserto a preparare slide e grafici dai contenuti impensabili e inspiegabili; dopo avergli mandato, prima del weekend, varie proposte di presentazione con i suddetti contenuti; dopo aver aspettato, invano, un riscontro, pronta a modificare qualunque cosa; dopo aver controllato la mail, giorno e notte…stamattina, LUI, mi scrive di non aver ricevuto nulla e di voler subito una presentazione completa che “così, Doduck, non si lavora.”

E, non so bene come, a me, stamattina, le parole giuste sono improvvisamente arrivate:

LUI è fastidioso. LUI è insensato. LUI è saccente e presuntuoso. Maleducato e arrogante. E’ indaffarato, agitato, irremovibile. Irriconoscente. Irrispettoso. Introvabile. Inconsultabile. Inconcepibile. Inarrivabile. Impossibile. Incontrollabile. Impensabile. LUI è provocatorio. Testardo. Nervoso. Lunatico. Lacunoso. Egocentrico. Urtante. Irascibile. Caparbio. Precipitoso. Imprevedibile. Insensibile. Inarrestabile. Incongruente. Veloce. Sfuggente. Stressato. Stressante.

Ma LUI sa come fare il suo lavoro e sa che peso dare a chi si trova davanti. E così – quando non se lo può permettere – lui è affabile e gentile. Affascinante. Interessante. Informato. Brillante. Posato. Pacato. Educato. A modo. Simpatico. Dolce. Tranquillo. Colto. Costruttivo. Docile. Efficace. Risolutivo. Scherzoso. Rilassante. Rispettoso. Notevole. Accomodante. Lungimirante. Forte. Felice. Fantasioso. Limpido. Alla mano. Tollerante. Generoso. Invitante. Premuroso. Legittimo. Ammirevole. Benevolo. Carino e coccoloso.

Per poi subito tornare a essere arrabbiato. Incazzoso. Insopportabile. Odioso. Nocivo. Antipatico. Discorde. Indifferente. Intrattabile. Scontroso. Ossessivo. Tortuoso. Ostile. Latitante. Repellente. Distruttivo. Nauseante. Egoista. Scuro. Ottuso. Ostico. Limitato. Litigioso. Seccante. Labile. Instabile. Inagibile. Indifferente. Irraggiungibile. Indiscutibile. Imbronciato. Intollerante. Insofferente. Incoerente. Ingrato. Isterico.

LUI è il TEMIBILE ROMTAS.

In ufficio cala il terrore al sol nominarlo. Fuori dall’ufficio, la sua fama di cattivo lo precede. Ha il potere di cacciare chiunque non gli stia a genio. Senza preavviso. Anche per un presunto sgarbo momentaneo. La leggenda narra che, una mattina, abbia mandato a chiamare la sua ultima vittima e l’abbia congedata con “questo è il tuo ultimo giorno qui. Raccogli le tue cose e sparisci!”.

È assolutamente vietato contraddirlo.

È assolutamente controproducente fare proposte.

È assolutamente necessario interpretare il suo pensiero per cercare di fare la cosa giusta, senza che lui perda tempo a spiegarla.

È assolutamente inutile pensare di raggiungerlo in qualche modo. Di ottenere una parola carina. O di conforto. O di incoraggiamento. Anche se coi clienti, un attimo fa – ci puoi giurare – era coccoloso. Anche se questo creerebbe un clima molto più adatto al lavoro. Anche se “stavolta ho ricontrollato e sono sicura che sia giusto”. Anche se sei una stagista, inesperta, e ce la stai mettendo tutta. 

Elegante lo è di sicuro.

Non so se proprio Prada, credo più D&G.

 

 

ab18fa5e-c3f1-49ad-a99b-aa94f62e4676

Annunci

Autore:

Stagista a tempo pieno. Giura che non se lo meritava.

2 pensieri riguardo “Il Temibile Romtas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...