Zero Budget

Ok, premetto di essere particolarmente misantropa e di avere giornate in cui l’odio verso la specie umana raggiunge livelli massimi. Giornate in cui prenderei a schiaffi chi si pone sul mio cammino, in cui preferirei trasferirmi in Antartide piuttosto che vedere certe facce, giornate in cui, insomma, è particolarmente alto il rischio di risultare spiacevole a chiunque decida, incautamente, di rivolgermi la parola.

Detto questo, concorderete con me sul fatto che oggi io sia stata fin troppo garbata, tutto sommato.

Ed è andata più o meno così:

“Pronto? Cercavo la Dottoressa Doduck.”

“Sì, pronto, sono io. Posso esserle utile in qualche modo?”

“Ehm, ecco, spero di sì…”

“Beh, mi dica dunque.”

“Vi contatto perché sto lanciando una start-up…”

“Ah. Ma dai.

“…una start-up per il food delivery. Ha presente no? I servizi che ti portano cibo a casa…”

“Beh. Che idea originale.

Continua a leggere “Zero Budget”