Pubblicato in: Portfolio

Attività ricreative per bimbi irrequieti

Pilush è uno che si annoia facilmente.

Uno di quei ragazzi irrequieti che devono stare sempre in movimento, sempre impegnati a fare qualcosa, con la mente che vaga in continuazione, con le mani che non stanno dietro al cervello, con idee che non fanno in tempo a nascere e si susseguono senza sosta in un moto continuo.

È uno di quelli che da bambini scappano dalle mani della mamma e corrono da tutte le parti, si arrampicano sui muretti, stritolano gatti, attaccano bottone con i vecchietti e saltellano senza sosta sudati ma sorridenti. Uno di quelli che da adolescenti si inventano mille cose per riempire le giornate, mille attività che giurerebbero essere il loro futuro lavoro e che si legano a mille persone per condividere di tutto. Uno di quelli che da grandi continuano a entusiasmarsi, proporre e correre esattamente come prima.

Ebbene, avevo deciso di passare un weekend rilassante con Pilush nella casa in campagna dei Doduck Genitori. Due giorni di assoluto relax con il caminetto acceso, qualcosa di buono che bolle in pentola e nessuna attività programmata, nessun obbligo vero e proprio, nessuna necessità di “fare cose”, insomma, niente.

Beh, Pilush ha resistito mezza giornata circa.

Poi ha deciso che – visto Halloween alle porte – avrebbe potuto passare il tempo intagliando una zucca, così sarebbe potuto rimanere accanto a noi oziosi, indaffarato in qualcosa di meglio dell’ascolto del camino che scoppietta.

Ha chiesto dunque a mia madre se avesse una zucca a portata di mano o di indicargli dove l’avrebbe potuta trovare. La mamma ha risposto che niente da fare, di zucche non ne aveva, ma che – se poteva essergli utile – le era avanzata un’anguria da quest’estate (per quale motivo, è tutta un’altra storia) e gliela avrebbe ceduta volentieri.

Pilush ha ribattuto che, a suo parere, Jack Skeletron non sarebbe stato felice di vedere la sua faccia intagliata su un’anguria invece che su una zucca ma che ok, accettava l’offerta con piacere e che si sarebbe inventato qualcos’altro per renderle onore.

Si è messo poi a lavorare sodo mentre io, sonnecchiante sul divano, seguivo nel dormiveglia i suoi movimenti, guardandomi bene dal farmi coinvolgere nell’attività.

E infine, dopo due ore di duro lavoro, mi ha svegliato felice come un bambino quando ne ha appena fatta una delle sue e mi ha mostrato entusiasta il meraviglioso frutto del suo ultimo passatempo:

 

received_1922699591078477

Pubblicità

Autore:

Stagista a tempo pieno. Giura che non se lo meritava.

21 pensieri riguardo “Attività ricreative per bimbi irrequieti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...