Pubblicato in: Portfolio

Ottavo giorno di prigionia.

Promemoria per la prossima volta che ti troverai in quarantena:

Fai in modo di trovarti a fare un lavoro che ti piace perché una volta chiusa in casa ci vorrà davvero tanta passione per portarlo avanti solo tramite lunghe telefonate e infinite videochiamate.

Fai in modo di aver già fatto fuori colleghi o capi odiosi. Sarà difficile provare a farlo da remoto.

Fai in modo di trovarti in una bella casa. Meglio se con giardino. O vista mare. La mansarda è bohémien e fa figo ma risulta davvero un po’ asfissiante sul lungo periodo.

Fai in modo che in casa ci siano le persone giuste. Dovrai passarci un sacco di tempo al giorno, per un sacco di giorni. Insomma, è una cosa che normalmente non vorresti fare neanche con te stesso.

Se ti dicono che si tratta solo di due settimane di chiusura, non crederci. Se no che si chiama quarantena a fare?

Fai in modo di avere la dispensa piena. Sia per il motivo di cui sopra, sia perché vivere ai tempi di una pandemia, a quanto pare, mette un sacco di fame.

Anche se non l’hai mai usato, compra subito del lievito di birra. Presto sentirai la necessità di impastare qualcosa e il magico panetto diventerà più introvabile delle mascherine antivirus.

Fai in modo di avere un promemoria sonoro, luminoso e lampeggiante a ricordarti le future scadenze. Per tutti – in quei giorni – sarà facile confondersi e perdere il senso del tempo (per tutti, tranne che per i vigili, ndr).

Non sottovalutare il potere delle pulizie. Che la serenità sia connessa a un ambiente salubre sembra una cavolata, invece non lo è.

Non sopravvalutare il potere dei flashmob. Uscire ogni ora in balcone a cantare a squarciagola con il vicinato sembra una cavolata, e spesso lo è.

Silenzia dal primo giorno le varie chat di gruppo. In particolare quella delle mamme del nido.

Fai in modo di avere una giusta scorta di carta igienica.

 

Risultato immagini per peanuts lista

 

Autore:

Stagista a tempo pieno. Giura che non se lo meritava.

16 pensieri riguardo “Ottavo giorno di prigionia.

  1. Sai che la prima cosa che gli australiani hanno preso d’assalto (e loro non stanno neppure messi male come noi), dall’altra parte del mondo, è la… carta igienica! Perché mai?!? Non si sa! Me ne parlava una mia amica blogger che forse avrai incrociato anche tu qualche volta… 😉
    Nel frattempo mio padre, che con tanta fatica si era fatto dieci copie del modulo dell’autocertificazione, ha detto che si è stufato di doversi scaricare sempre nuovi moduli e lui andrà in giro con quello vecchio! 😛

    Piace a 1 persona

    1. A proposito di autocertificazione e notizie online, avevo letto che qualcuno aveva inventato una app che consentisse di compilare e mostrare l’autocertificazione senza bisogno di stamparla ogni volta. Ma non so se sia effettivamente attiva. Io non metto il naso fuori di casa da una settimana… 😏😩

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...