Pubblicato in: Istanze, Portfolio

Cara Trenitalia, ascolta a mammà!

Cara Trenitalia,

era effettivamente da un po’ di tempo che non sentivo più la necessità di scriverti una delle mie lettere.

E tu avrai pensato fosse tutto finito fra noi, ché ormai che sono diventata mamma mi fossi messa l’anima in pace. Che avessi smesso con queste pretese da giovane pendolare spensierata. Che, anzi, mi mancasse il tempo e la voglia per far polemica.

Ebbene, pensavi male: eccomi qui.

È vero, diventando mamma cambiano tante cose. In parte anche il modo di viaggiare. Ho smesso, per esempio – lo capirai – di prenotare viaggi su Blablacar.

Ho preso invece, molto più spesso, a fare lunghe traversate dell’Italia in macchina – io, Pilush e Ciotti da soli – macinando infiniti km di autostrada, di giorno e di notte, per interminabili ore, allungate anche dalla necessità di fare un numero indefinito di soste per poppate/pipì/rifornimenti/cambi/fame/pianti.

Poi, a un certo punto, ho pensato che – perché no – avrei potuto darti una chance e anzi, cercare di ricostruire il nostro rapporto messo più volte a dura prova, sfidandoti su una nuova e ostica materia: viaggio in treno con neonata. Continua a leggere “Cara Trenitalia, ascolta a mammà!”

Pubblicato in: Istanze, Portfolio

Proposta che renderà BlaBlaCar un servizio da milioni di dollari

Cara BlaBlaCar,

io ti adoro. Dico sul serio, tu mi hai salvato in molte occasioni. Sei il rimedio all’eterna indecisione che non mi consente di definire i dettagli di un viaggio se non all’ultimo minuto. Sei l’antidoto alla irreparabile mancanza di casa. Sei la cura alla mia totale tirchiaggine.

Io ti adoro, sono una tua ambasciatrice e sempre porto alta la tua bandiera. Ed è proprio per questo che ti scrivo oggi. (E ritieniti fortunata, che a Trenitalia avevo scritto con ben altre premesse).

Ti scrivo perché ho a cuore il tuo servizio e ho una proposta da farti che, ne sono certa, lo consegnerà definitivamente alla gloria mondiale (per quanto siamo tutti d’accordo sul fatto che una app che permette di raggiungere casa con quindici euro al posto dei soliti settanta sia già di diritto nell’olimpo dei migliori amici degli stagisti).

Ci tengo a specificare che solo per questa volta – e per i motivi di cui sopra – offrirò il mio consiglio spontaneamente e senza monetizzare la preziosa consulenza che segnerà il tuo successo. Continua a leggere “Proposta che renderà BlaBlaCar un servizio da milioni di dollari”

CartaFRECCIA Young fino a 30 anni

Ehi! Un attimo!

Ma voi ve lo ricordate come avevo preso male, all’alba del mio 26esimo compleanno, la scoperta di non poter avere più neanche un centesimo di sconto dalla terribile Trenitalia?

No?

Andate a rileggere un po’ qui: Carta Freccia Young fino a 26 anni

E dire che già prima, con la malefica azienda accumula ritardi, non avevo un buonissimo rapporto. Cliccate qui per credere. Ma allo scoccare dei 26 anni era stato proprio un bruttissimo colpo, oltre che una delle cose che hanno contribuito a farmi sentire improvvisamente vecchia. (Le altre qui).

Ebbene.

È con enorme sorpresa e grandissimo piacere che vi comunico che Trenitalia ha appena annunciato di aver prorogato l’età utile a usufruire dei suoi sconti, dai 26 ai TRENT’ANNI.

4 bellissimi anni in più.

Una breve tratta per un trenino, una lunga tratta per l’umanità.

Grazie, Trenitalia. Grazie!

A nome mio, e di tutti gli altri stagisti fuori sede (sfigati sempre, ma oggi un po’ meno).

 

donald-duck-2.jpg

Pubblicato in: Istanze, Portfolio

Letterina da una eterna stagista

Caro Babbo Natale,

scusa il ritardo. È che in autostrada c’era un traffico pazzesco ieri pomeriggio, così ci ho messo un secolo ad arrivare a casa e mi riduco a scriverti all’ultimo, quando sarai già in coda in lavanderia a ritirare il vestito rosso delle grandi occasioni, con la slitta revisionata e pronta a decollare, e con i folletti e compagnia bella impazziti per l’ultimo controllo pacchi prima della partenza.

Spero potrai esaudire comunque i miei desideri e farmi avere tutto ciò che ti sto per elencare, perché ci tengo, perché credo – tutto sommato – di essere stata brava quest’anno, e soprattutto perché sono una stagista da tempo immemore ormai, e sì – insomma – la vita è già stata abbastanza dura con me, per non concedermi neanche qualche regalo a fine anno a causa di un piccolissimo ritardo, non credi? Continua a leggere “Letterina da una eterna stagista”