Pubblicato in: Portfolio

È tutto a posto.

“Pronto Doduck, è tutto a posto. Come sta andando in ufficio?”

“Ehi Pilush, sta andando bene. Perché specifichi che è tutto a posto?”

“Perché lo è.”

“E non dovrebbe esserlo?”

“Ma no, è solo che…”

“Che?”

Sono appena corso con Ciotti dalla pediatra.

Dalla pediatra? E perché, scusa?”

“Ma niente, figurati.”

“Come niente? Hai detto che sei corso!”

“Eh sì, perché la stavo cambiando sul fasciatoio, no?”

“E?”

“E quando le ho aperto il pannolino ho trovato qualcosa di strano.

Strano, tipo?”

Vermi.

Vermi?? Ommiodio Pilush, ma come è possibile?”

“È quello che ho pensato anch’io. Per questo mi sono precipitato.”

“Ma non mangia ancora nient’altro che il mio latte! Come è potuto succedere?”

“Ho pensato anche questo. E anche per questo sono corso.

“E poi?”

“E poi siamo arrivati giusto in tempo, un attimo prima che la dottoressa se ne andasse.”

“Sì, ok, ma che ti ha detto!?”

“Gliel’ho fatta vedere.”

“La bimba!?”

“No, la cacca.

“Ah.”

“Avevo portato con noi il pannolino, a testimonianza.”

Giusto.”

“E lei se l’è effettivamente studiata con attenzione.”

“E poi?!”

“E poi niente, ha detto che secondo lei non si trattava di vermi.”

“Ah.”

“Che magari si era mangiata qualcos’altro.”

“Che altro?!”

“Non sapeva, ha detto di controllare a casa se magari, ciucciando qualche peluche, non si fosse staccato qualcosa.”

“Ommioddio! Ma come è potuto succedere, Pilush? Stiamo sempre attenti!”

“Ho pensato anche questo.”

“La controlliamo in continuazione…”

“Beh, sì.”

“Molto spesso, perlomeno.”

“Lo credo anch’io.”

“Oddio, Pilush. Dove abbiamo sbagliato? Come è potuto accadere? Dici che esiste un girone dell’inferno per genitori come noi?

“Mah.”

“Mannaggia, Piush! Mi spieghi come fai a startene così tranquillo mentre nostra figlia è assalita da non so quale male?”

“Perché è tutto sotto controllo, te l’ho detto. Sono tornato a casa e ho controllato tutti i peluche.”

“E?”

“E sono tutti intatti. Come immaginavo.”

“Ah. Ma allora che le sta succedendo? Sarà grave?!

“Ma no, Doduck, tranquilla. Non potendosi trattare dei peluche ho dato ancora un’occhiata in giro per verificare che fosse effettivamente tutto in ordine.”

“E?!”

“Ed è tutto a posto, Doduck, te l’ho detto.”

“…”

“Manca solo un pezzo dell’orlo della sua copertina.”

 
Immagine correlata

Autore:

Stagista a tempo pieno. Giura che non se lo meritava.

27 pensieri riguardo “È tutto a posto.

    1. Sì, anch’io! Ma un attimo: devo spezzare una lancia in favore di Pilush! La prova del reato era nella prima cacca della giornata, dunque il misfatto dev’essere successo ieri sera quando eravamo a casa entrambi 🤔🙄😏

      Piace a 1 persona

  1. Mi ricordo che un secolo fa mio figlio, allora nel periodo dello svezzamento, mi fece trovare nel pannolino una cacca mai vista, con una variegatura regolarissima, sembrava una greca. Raccolsi in tutto e, dato che lavoravo all’epoca in un laboratorio di analisi, autonomamente, me la spalmai sopra un vetrino e la guardai al microscopio. Chiesi anche il “consulto” di una dottoressa più esperta di me: erano fibre vegetali non digerite!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...